thailandia

Da Ko Lipe a Ko Bulon le

Il passaggio con barca veloce da Ko Lipe a Ko Bulon le, dura circa un’ora di navigazione sul mare delle Andamane a ridosso dello stretto di Malacca e costa 400 B a persona.
Durante la navigazione oltre a Ko Tarutao sarà possibile, se ci sarà chiara visibilità, avvistare anche l’isola malese di Langkawi. 

Se vi capita però di imbarcarvi con mare agitato evitate di salire per ultimi perché la compagnia, 


imbarca a nostra insaputa, più passeggeri dei posti a sedere creando non pochi disagi durante la navigazione a coloro che rimango in piedi o peggio ancora seduti a prua sui sedili.


Per quelli invece che saranno comodamente seduti da metà barca sino a poppa, si preparino a fare un bagno con schizzi più o meno forti d’acqua di mare per tutto il tempo di navigazione sino all’arrivo perché la velocità del motoscafo non accennerà a diminuire neanche con onde molto alte.

Advertisements

Da Ko Lanta a Ko Lipe

Prezzi a persona 

1300 B via terra + nave 9 ore 

1600 B con nave 6 ore

1900 B motoscafo 3 ore

Abbiamo optato per la traversata con nave a 1300 B. 

La traversata tranquilla con motonave Fortune express 1 della compagnia tiger line, la nave di fabbricazione malese, un po’ datata, molto caldo nei posti passeggeri in coperta mentre nel piccolo ponte si può stare in circa 15 / 20 persone quasi tutti al sole ma con la brezza del mare e la vista di alcune bellissime isole dell’arcipelago di Trang dove facciamo scalo a prendere i passeggeri che devono scendere oppure salire. 

Durante la traversata oltre agli sbarchi in mare c’è uno sbarco ad un molo e riescono a salire un po’ di venditori locali con frutta, pollo fritto e bevande che sono presi d’assalto dai turisti affamati e accaldati compreso noi. 


Dopo 5 ore circa arriviamo a Ko Lipe davanti a Pattaya Beach, bellissima spiaggia ma rovinata nel mare dalle decine di long tail boat e sulla terraferma da un’infinIta’ di ristoranti, hotel e discoteche.

Sicuramente il primo impatto dell’isola e’ deleterio per i miei gusti. Non è la Thailandia che amo.