Inghilterra Cornovaglia Viaggi

Cornovaglia, lontana dagli occhi, vicina al cuore

Trascorrere qualche giorno in Cornovaglia, per me un isola nell’isola, può essere piacevole sia per gli amanti della natura, grazie ai suoi paesaggi suggestivi ma anche agli amanti della storia grazie al proprio passato ricco di racconti e leggende.
Con Ryanair ho raggiunto Bristol da Pisa e noleggiata una macchina in aeroporto ho imboccato la M5 per arrivare a Plymouth in circa 2 ore.
Plymouth si è presentata con una serata tipica di pioggia inglese, cielo plumbeo e temperatura piuttosto bassa per essere in estate, ma questo fa parte dell’Inghilterra e dopo una serata in allegria in un pub si dimentica la brutta stagione.
Plymouth e’ una città della costa del Devon posizionata in una baia naturale all’interno della quale sorge il porto, in passato importante sede navale della royal navy e per questo oggetto di numerosi bombardamenti nel corso della seconda guerra mondiale che distrussero sia porto che città.
Molto bello il Plymouth Hoe con il faro ed una splendida vista sulla baia.
Lasciata Plymouth per entrare in Cornovaglia, mi fermo a Polperro, un paesino di pescatori un tempo alcova di pirati e nascosto in una piccola baia.
Qua Il tempo sembra essersi fermato, sotto una pioggerellina passeggio tra le viuzze strette tra casettine bianche con tetto di ardesia e mulini, i torrenti che scorrono sotto a ponticelli in legno, tutti ingredienti per rendere questo un posto da fiaba.
Trascorro la notte in un B&b nell’unica camera rimasta nella mansarda, pulitissima e accogliente e passo la serata in locale dove suonano dal vivo cantanti folk , arrivati in occasione per il Polperro music and art festival. Serata indimenticabile.
La mattina vi lascio immaginare la cura nella prima colazione preparata dalla coppia inglese che gestisce il B&b.
Lascio con dispiacere Polperro per dirigermi in direzione Truro, facendo però tappa a The Eden Project, una vecchia cava di Kaolino, dove sono state realizzate grosse serre a cupola trasparenti, all’interno delle quali sono stati riprodotti ambienti tropicali e mediterranei controllati perfettamente da un complesso sistema di umidificatori e condizionatori. Molto suggestivo e didattico per i bambini ma anche gli adulti trascorrono 2 ore molto interessanti. Mi dirigo poi a Truro capitale amministrativa della Cornovaglia situata al centro del fiordo di Carrick Roads. La cittadina ha un centro città che lascia pensare ad un passato molto importante con sontuose case in pietra in stile georgiano. Lascio Truro per arrivare in serata a Pencance, cittadina di 20 mila abitanti sulla splendida baia di Mounts Bay, qui si trova anche il capolinea delle british rail con la stazione più a sud dell’Inghilterra. Essendo fine settimana faccio fatica a trovare un B&b senza aver prenotato, ma alla fine ci riesco in un B&b nei pressi del lungo mare da dove e’ possibile vedere in lontananza St.Michael’s Mounts, un’antica abbazia benedettina del XI secolo trasformata poi in fortezza e posta su un isolotto raggiungibile a piedi con la bassa marea, molto simile a Mont St. Michel in Normandia.
La mattina seguente, dopo aver ascoltato musiche gaeliche e visto il mercatino animato da persone molto caratteristiche parto alla volta di Land’s End, località più a ovest dell’Inghilterra posta su una scogliera sferzata da un vento fortissimo e grosse onde dove molti sono i turisti che vengono a fare visita alla “fine della terra”.
Riparto da Land’s End per raggiungere Tintagel Castle, dove la leggenda narra sia nato Re Artu’ . Le rovine del castello sorgono su una scogliera a picco sul mare sotto al quale si trova la Grotta di Merlino , un grotta naturale che collega i due lati della scogliera. Dalle rovine del castello si osserva un panorama mozzafiato. Nel paese di Tintagel si trova ancora l’ufficio postale antichissimo, visitabile ed una miriadi di negozi di souvenir e ristoranti. La sera mi fermo a Newquay, cittadina sul mare nota tra gli amanti del surf, ricca di locali di divertimento animati dai giovani surfisti.
Dopo 4 notti trascorse tra Devon e Cornovaglia raggiungo la cittadine di Exter e successivamente Weston Super Mar sul mare del Somerset dove mi fermo per la notte essendo vicino all’aeroporto di Bristol dove mi attende la mattina seguente l’imbarco per Pisa.

20140327-115151.jpg

20140327-115400.jpg

20140327-115500.jpg

Advertisements